Cosa sono le questioni procedurali?

Questioni procedurali del consiglio di sicurezza

AgenzieConferenza amministrativa degli Stati Uniti – Commissione per il servizio civile degli Stati Uniti – Ufficio per la responsabilità del governo degli Stati Uniti – Ufficio per le informazioni e gli affari regolamentari degli Stati Uniti – Ufficio per la gestione e il bilancio degli Stati Uniti

Collaboratori: Scott Rasmussen EditorialGeoff Pallay, Editor-in-Chief – Daniel Anderson, Managing Editor – Josh Altic, Managing Editor – Cory Eucalitto, Managing Editor – Mandy Gillip, Managing Editor – Jerrick Adams – Victoria Antram – Dave Beaudoin – Jaclyn Beran – Marielle Bricker – Ryan Byrne – Kate Carsella – Kelly Coyle – Megan Feeney – Juan García de Paredes – Sara Horton – Tyler King – Doug Kronaizl – Amee LaTour – David Luchs – Brittony Maag – Andrew McNair – Jackie Mitchell – Elisabeth Moore – Ellen Morrissey – Mackenzie Murphy – Samantha Post – Paul Rader – Ethan Rice – Myj Saintyl – Maddie Sinclair Johnson – Abbey Smith – Janie Valentine – Caitlin Vanden Boom – Joel Williams – Corinne Wolyniec – Samuel Wonacott – Mercedes Yanora

Regole procedurali

La Corte internazionale di giustizia (CIG o la Corte) sembra godere di una libertà relativamente ampia nelle questioni procedurali. Lo Statuto della CIG non contiene regole dettagliate e la Corte ha un notevole margine di manovra nell’interpretarle e, eventualmente, nel colmare le lacune. Gli Stati parte dello Statuto hanno pochi mezzi a loro disposizione per esercitare un controllo diretto sull’attività della Corte in questo campo. La procedura di emendamento dello Statuto è troppo macchinosa e non rappresenta un’opzione praticabile;[1] infatti, non è mai stata utilizzata. Ciò significa, tra l’altro, che un testo che in gran parte è stato redatto quasi un secolo fa è stato progressivamente adattato ai mutati contesti e ai nuovi sviluppi solo attraverso l’attività interpretativa della Corte. Inoltre, a differenza del caso di altri tribunali internazionali,[2] gli Stati parte non hanno alcun ruolo nella procedura di adozione del Regolamento della Corte; lo Statuto lascia interamente alla Corte il compito di adottare tale Regolamento.[3]

  Come avvisare lInps della morte di un pensionato?

I commentatori hanno da tempo evidenziato la libertà d’azione conservata dalla CIG in materia procedurale.[4] Alcuni degli strumenti a disposizione della Corte in questo campo – come il ricorso ai principi generali del diritto procedurale o l’affermazione di poteri intrinseci – sono stati ampiamente studiati.[5] Altri, come il metodo utilizzato dalla Corte per l’interpretazione del proprio Statuto,[6] attendono ancora di essere pienamente esplorati. È evidentemente al di là dello scopo del presente articolo fornire un quadro completo dei molti problemi che possono essere sollevati quando si studia il diritto processuale internazionale dal punto di vista della teoria delle fonti internazionali. Mi concentrerò su due questioni: i processi relativi alla creazione di regole procedurali internazionali e gli strumenti per la loro applicazione. Piuttosto che tentare di rispondere direttamente alla domanda sulla natura speciale delle regole di procedura che disciplinano l’attività della Corte, il presente studio affronterà tale questione seguendo un percorso diverso. La prospettiva qui adottata è quella di una valutazione dei poteri della Corte nella creazione e nell’applicazione delle proprie regole procedurali.

Questione procedurale vs. questione sostanziale

Il diritto procedurale e il diritto sostanziale sono le due categorie primarie di diritto nel doppio sistema giudiziario statunitense. Quando si tratta di giustizia penale, questi due tipi di legge svolgono ruoli diversi ma essenziali nel proteggere i diritti degli individui negli Stati Uniti.

  Quanto costa uno shooting di moda?

La legge sostanziale governa come ci si aspetta che le persone si comportino secondo le norme sociali accettate. I Dieci Comandamenti, per esempio, sono un insieme di leggi sostanziali. Oggi il diritto sostanziale definisce i diritti e le responsabilità in tutti i procedimenti giudiziari. Nei casi penali, il diritto sostanziale governa il modo in cui la colpevolezza o l’innocenza deve essere determinata così come il modo in cui i crimini sono accusati e puniti.

Il diritto procedurale stabilisce le regole con cui sono condotti i procedimenti giudiziari che riguardano l’applicazione delle leggi sostanziali. Poiché l’obiettivo primario di tutti i procedimenti giudiziari è quello di determinare la verità in base alle migliori prove disponibili, proteggendo al contempo i diritti di tutte le persone coinvolte, le leggi procedurali sulle prove regolano l’ammissibilità delle prove e la presentazione e la deposizione dei testimoni. Per esempio, quando i giudici sostengono o respingono le obiezioni sollevate dagli avvocati, lo fanno secondo le leggi procedurali. Altri esempi dell’applicazione del diritto procedurale in tribunale includono i requisiti per le memorie, le regole per la scoperta delle prove prima del processo e gli standard di revisione giudiziaria.

Esempi di problemi procedurali

La memoria procedurale è un tipo di memoria a lungo termine che coinvolge come eseguire diverse azioni e abilità. Essenzialmente, è la memoria di come fare certe cose. Andare in bicicletta, allacciarsi le scarpe e cucinare una frittata sono tutti esempi di memoria procedurale.

Le memorie procedurali iniziano a formarsi molto presto nella vita quando si comincia a imparare a camminare, parlare, mangiare e giocare. Questi ricordi diventano così radicati che sono quasi automatici. Non c’è bisogno di pensare consapevolmente a come eseguire queste abilità motorie; semplicemente le si fa senza molto, se non addirittura senza pensarci.

  Chi firma il patto di integrità?

Mentre è facile dimostrare queste azioni, spiegare come e dove le hai imparate può essere molto più difficile. In molti casi, si imparano queste abilità durante la prima infanzia. Imparare a camminare è un grande esempio. Una volta che questa azione è stata appresa, non c’è bisogno di ricordare coscientemente a se stessi come funziona il processo. La vostra memoria procedurale prende il sopravvento e vi permette di eseguire l’abilità senza pensarci. Per attività come imparare a guidare o ad andare in bicicletta, è sufficiente praticarle così spesso che diventano radicate.

Federico Ricci

Sono Federico Ricci, scrittore nel tempo libero, appassionato di sport e nuove tecnologie.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos.
Privacidad