Come finisce Sostiene Pereira?

Roberto Faenza – Sostiene Pereira – finale

La filosofia sembra preoccuparsi solo della verità, ma forse esprime solo fantasie, mentre la letteratura sembra preoccuparsi solo delle fantasie, ma forse esprime la verità. Credo che questa citazione mi sia rimasta impressa più di qualsiasi altro aspetto della tua recensione. Il che non vuol dire che non mi sia piaciuta la recensione, anzi. Penso anche che il libro mi piacerebbe. Ma la citazione mi sembra invitare ad una buona dose di riflessione. Un libro insolito, ben servito dalla tua recensione, ho pensato.

Sì, Dave, ed è questa qualità della letteratura, di esprimere verità attraverso le bugie (immaginazioni, fantasie, chiamale come vuoi) che mi affascina così tanto. Anche la sua capacità di dire più di una cosa allo stesso tempo. Questo è un libro eccellente – un libro che non posso fingere per un momento che mi abbia eccitato minimamente, ma che mi ha attirato rapidamente e ha mantenuto il mio interesse. Sarei interessato a vedere quanto bene la sua insolita narrazione si trasferisca sullo schermo, anche se ho visto le scene finali del film e non erano quello che avrei fatto se fossi stato io a dirigere l’opera.

Sostiene pereira- A brisa do coracao/ Ennio Morricone

Sostiene Pereira è un romanzo del 1994 dello scrittore italiano Antonio Tabucchi. È anche conosciuto come Pereira Dichiara e Dichiara Pereira. La sua storia segue Pereira, un giornalista della rubrica culturale di un piccolo giornale di Lisbona, mentre lotta con la sua coscienza e le restrizioni del regime fascista di Antonio Salazar. Antonio Tabucchi ha vinto il Premio Campiello, il Premio Viareggio e il Premio Scanno nel 1994 per il romanzo.[1][2] È stato adattato in un film, sempre intitolato Sostiene Pereira, nel 1996.

  Dove posso andare a pagare un bollettino postale?

Il romanzo è ambientato in Portogallo nell’estate del 1938, durante la dittatura di Salazar. Pereira, un anziano giornalista di un giornale portoghese – il Lisboa – che ama la letteratura e praticamente vi dedica la sua vita. Quando legge un saggio scritto da un giovane sulla morte, chiama il giovane, che si chiama Monteiro Rossi, per chiedergli di scrivere “necrologi anticipati” su grandi scrittori che potrebbero morire in qualsiasi momento. Non essendosi mai occupato molto di politica, il mondo di Pereira viene stravolto quando comincia a conoscere il giovane distratto e di sinistra. Gli articoli che riceve da Monteiro Rossi (e per i quali lo paga) hanno un taglio decisamente di sinistra e sono del tutto impubblicabili, ma qualcosa continua ad attrarre Pereira verso di lui, forse il fatto che sua moglie è morta prima che lui potesse avere figli suoi. La sua visita a una clinica per aiutare il suo cuore malato lo mette in contatto con un medico, con il quale diventa amico intimo e discute i dubbi che comincia ad avere sulla sua vita isolata e apolitica. Alla fine, la polizia fascista visita Pereira e picchia a morte Monteiro Rossi. Con l’aiuto di una telefonata del suo amico medico, Pereira riesce a infilare un articolo sull’omicidio e sulla condanna del regime nel giornale per cui lavora.

Ennio Morricone-(2006) The Unknown Woman / La Sconosciuta

All’inizio di quest’anno dicevo che gli editori raramente ristampano libri in cartonato; quindi, per dimostrare che mi sbagliavo, eccone un altro. Questo libro è stato precedentemente pubblicato in inglese nel 1995 dalla temibile e tanto rimpianta Harvill Press (sì, sono stati incorporati nella Harvill Secker; ma non è la stessa cosa, vero?) Allora si intitolava Declares Pereira, un titolo che è stato modificato per questa nuova edizione Canongate. Negli Stati Uniti, il titolo è Pereira Declares: a Testimony, quindi abbiamo tre titoli tutti dalla stessa traduzione. (Declares dà al titolo una piacevole rima interna che anche l’originale – Sostiene Pereira – non aveva). L’unico libro che avevo letto in precedenza di Tabucchi era la novella Requiem, quindi sono stato contento della possibilità di riscoprirlo.

  Quali sono i conti reddituali?

Sostiene Pereira (1994; tr. 1995 di Patrick Creagh) è un libro snello e sottile, tranquillo ma tremante di energia repressa. Il sottotitolo statunitense (“a Testimony”), sebbene non sia necessario, ricorda al lettore che questo è un resoconto reso dal personaggio centrale, registrato da – chi? “Pereira sostiene di averlo incontrato un giorno d’estate”, comincia, ed è un incontro che cambierà la vita di Pereira, e porterà al presente racconto della sua storia.

Pereira mantiene l’analisi

Martha Cooley, la nostra professoressa associata di inglese e straordinaria insegnante di narrativa, è l’autrice di The Archivist, un best-seller pubblicato in una dozzina di mercati stranieri, e Thirty-Three Swoons, pubblicato anche in italiano. È un membro attivo del PEN American Center e un editor che contribuisce a diverse riviste letterarie. Il suo ultimo libro è Time Ages in a Hurry, traduzioni di racconti dello scrittore italiano Antonio Tabucchi, ed è co-tradotto da Antonio Romani. È disponibile tramite Archipelago Books. Per saperne di più sull’autrice e traduttrice, visitate marthacooley.com

  Come leggere i tasti neri sullo spartito?

VoC: Time Ages in a Hurry è un mondo di padri e figli, di sconosciuti e vicini, di vecchi e giovani, di memoria e del momento presente. Antonio Tabucchi documenta abilmente ciò che significa essere un umano alla ricerca di un senso di identità e di appartenenza in termini di sé, famiglia e società in generale. Il romanziere Moshin Hamid descrive la lettura della traduzione di Patrick Creagh di uno dei primi romanzi di Tabucchi, Pereira Maintains: “La politica di Pereira diventa ogni giorno più pressante, mentre le ideologie assolutiste e gli stati paranoici hanno un impatto crescente sulle nostre vite”. Età del tempo in fretta sembra molto attuale nei suoi temi. Come hai scoperto Tabucchi e cosa ti ha attirato verso il suo lavoro?

Federico Ricci

Sono Federico Ricci, scrittore nel tempo libero, appassionato di sport e nuove tecnologie.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos.
Privacidad