A cosa servono le telecamere ai caselli autostradali?

Pass E-z

Se non hai un’etichetta elettronica e guidi su strade gestite dalle agenzie di trasporto di cui sopra, potresti ricevere due fatture separate, a seconda delle strade che usi.  Per saperne di più sulle opzioni di etichetta elettronica accettate.

Se hai un conto per il contrassegno elettronico ma non hai abbastanza soldi nel tuo conto per coprire i tuoi pedaggi, riceverai un estratto conto per posta che include i pedaggi addebitati alle tariffe più alte di Pay By Mail. L’estratto conto includerà anche una tassa di spedizione. Lei continuerà ad essere addebitato alle tariffe Pay By Mail fino a quando il suo conto per il contrassegno elettronico non sarà rifornito. Iscrivendosi ad AutoPay, il suo conto sarà automaticamente rifornito quando raggiungerà un importo di saldo basso preimpostato. Potreste anche ricevere una fattura Pay By Mail se il vostro tag elettronico non è stato rilevato sulla strada a pedaggio e la vostra targa non corrisponde a un conto tag esistente.

La Central Texas Regional Mobility Authority gestisce, mantiene e raccoglie i pedaggi sulla 183A Toll Road nella contea di Williamson nord-ovest, la 290 Toll Road nella contea di Travis orientale, la MoPac Express Lane nella contea di Travis occidentale, la 71 Toll Lane nella contea di Travis meridionale, la 45SW Toll nelle contee di Travis meridionale e Hays settentrionale e la 183 Toll nella parte orientale di Austin. La Mobility Authority è un’agenzia governativa indipendente creata nel 2002 per migliorare il sistema di trasporto nelle contee di Williamson e Travis. La loro missione è di implementare soluzioni di trasporto innovative e multimodali che riducono la congestione e creano scelte di trasporto che migliorano la qualità della vita e la vitalità economica.

  Cosa si intende per contabilizzato?

Come funzionano le telecamere a pedaggio

L’e-toll (in Sudafrica) consiste nei processi di riscossione elettronica dei pedaggi (ETC) impiegati dall’agenzia stradale sudafricana SANRAL su determinate strade o corsie a pedaggio, soggette al Sanral Act del 1998. SANRAL trae le sue entrate sia dai proventi dei pedaggi che dal fiscus nazionale, mentre gli esborsi di capitale iniziale per i grandi progetti sono finanziati dall’emissione di obbligazioni sul mercato aperto.[1] In totale SANRAL gestisce 13.000 km di strade non a pedaggio in Sudafrica, oltre alla maggior parte (ovvero 2.952 km)[2] delle sue strade a pedaggio, compresi 187 km di superstrade del Gauteng che sono soggette a e-toll.[3]

I due principali metodi ETC sono la riscossione elettronica dei pedaggi “Boom-down” e l’open road tolling (ORT). I sistemi sono stati progettati per finanziare il programma di aggiornamento autostradale da 20 miliardi di R (GFIP o Gauteng Freeway Improvement Project) che è stato attuato nel 2007 e in gran parte completato entro aprile 2011.[4] Il pedaggio su strada aperta è entrato in funzione nella provincia di Gauteng il 3 dicembre 2013,[5] quando la provincia aveva circa 3. 5 milioni di veicoli registrati. 5 milioni di veicoli registrati.[1] Al 2014, il 19% delle strade nazionali del Sudafrica erano a pedaggio, alcune delle quali gestite da N3 Toll (Heidelberg-Pietermaritzburg), Bakwena (Pretoria-Lobatse) o TRAC (corridoio Pretoria-Maputo), piuttosto che SANRAL.[6]

Cosa fotografano le telecamere a pedaggio

Se si guidano le principali autostrade in qualsiasi parte degli Stati Uniti, si è certamente a conoscenza delle autostrade a pedaggio. I pedaggi non solo aumentano il costo dei viaggi in auto dei passeggeri, ma hanno anche un impatto sul costo del trasporto di prodotti su camion in tutti gli Stati Uniti. Il denaro raccolto dal pagamento dei pedaggi aiuta a pagare la manutenzione delle strade, le aree di sosta, il taglio dell’erba, la salatura delle strade e la rimozione della neve (negli stati del nord). Gli stati stanno rapidamente investendo nella modernizzazione dei caselli e l’implementazione di caselli senza contanti, la tecnologia E-Z Pass e le foto delle targhe sono tutti modi per ridurre i costi di riscossione dei pedaggi e aumentare il flusso del traffico per tutti i veicoli.

  Come fare le videochiamate sul computer?

Ogni stato ha il suo metodo unico di riscossione dei pedaggi. Le tariffe dei pedaggi variano a seconda del tipo e del peso del veicolo, delle tariffe di pedaggio statali approvate e del tipo di pagamento che si sceglie di utilizzare. Le cabine di pedaggio con gli esattori saranno comuni come i telefoni a pagamento in futuro, poiché gli stati si muovono rapidamente per sostituire il vecchio sistema di raccolta con una tecnologia più recente.

Come ingannare le telecamere a pedaggio

Ma non è sempre così facile. Cosa succede quando gli automobilisti sbandano attraverso le corsie o cercano di ingannare il sistema oscurando le loro targhe? E che dire dei demoni della velocità che attraversano la zona di pedaggio, pensando di essere troppo veloci per essere ripresi dalle telecamere?

Per assicurare un pedaggio accurato – e per battere gli imbroglioni – le autorità autostradali si stanno sempre più rivolgendo a più livelli di tecnologia che possono scansionare la forma di un veicolo, contare i suoi assi, individuare le targhe alterate, consultare le liste dei veicoli rubati ed eseguire una serie di altri controlli. L’All Electronic Tolling System di Raytheon, scelto in agosto per un contratto da 130 milioni di dollari per portare il pedaggio autostradale a velocità aperta nel Massachusetts, fa tutto questo – una versatilità che gli sviluppatori del sistema dicono essere il suo più grande vantaggio.

  Cosa fare delle vecchie buste paga?

“È l’integrazione di tutti questi pezzi”, ha detto Mark Desmarais, capo del business development di Raytheon per i sistemi di gestione dei trasporti. “I sensori raccolgono tutte le informazioni. Ma poi forniamo l’ingegneria dei sistemi, il cervello, l’elettronica e il software che interpretano quelle informazioni e le mettono insieme in un formato utilizzabile che crea una transazione di zona di pedaggio molto accurata per ogni veicolo”.

Federico Ricci

Sono Federico Ricci, scrittore nel tempo libero, appassionato di sport e nuove tecnologie.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos.
Privacidad