Chi paga la ritenuta dacconto su una prestazione occasionale?

Significato della ritenuta d’acconto

Una partnership registrata, una società e un trust e altre imprese che effettuano il pagamento a un’altra persona per beni o servizi acquistati si qualificano per trattenere l’imposta a meno che la persona non sia esentata dal pagamento dell’imposta.    È necessario essere registrati per essere autorizzati a trattenere l’imposta dalle transazioni commerciali.

Ritenuta da parte del datore di lavoroIl reddito di un dipendente è soggetto a ritenuta d’imposta da parte del datore di lavoro. L’obbligo del datore di lavoro di trattenere l’imposta prevale su qualsiasi altro obbligo o disposizione di qualsiasi legge.

Una persona residente diversa da una persona fisica deve trattenere l’imposta sull’importo lordo dei pagamenti ad un’altra persona residente per la fornitura di beni, lavori o servizi in relazione ad un contratto tra il beneficiario e la persona residente.

Una persona residente deve trattenere l’imposta per i pagamenti effettuati in base a un contratto con una persona non residente per la fornitura di beni, opere o servizi e deve entro trenta (30) giorni dalla data del contratto darne notifica al Commissario generale.

Legge sull’imposta sul reddito

La ritenuta d’acconto estesa o “EWT”, come è comunemente conosciuta nelle Filippine, è un tipo di ritenuta d’acconto su alcuni pagamenti di reddito. La Ritenuta d’Imposta Accreditabile alla Fonte o semplicemente chiamata Ritenuta Espansa è una tassa imposta e prescritta sulle voci di reddito pagabili a persone fisiche o giuridiche, residenti nelle Filippine, da parte di un pagatore-società/persona che deve essere accreditata contro il debito d’imposta sul reddito del contribuente per l’anno imponibile (bir.gov.ph). Questa tassa è poi rimessa al Bureau of Internal Revenue (BIR).

  Come recuperare le credenziali di Aruba PEC?

Quando una persona (spesso indicata come “agente di ritenuta”) effettua un pagamento a un fornitore / beneficiario, l’agente di ritenuta è richiesto dal Regolamento delle Entrate n. 2-98 del BIR di dedurre la ritenuta dall’importo totale da pagare. Generalmente, l’importo da detrarre da quel pagamento dipenderà da una tabella di aliquote di ritenuta fiscale applicabili. Le più comuni di queste aliquote sono;

Per alcune società che sono designate dal BIR come “Top Withholding Agents” (TWAs) e società che sono sotto il Taxpayer Account Management Program (TAMP), alcune ritenute sono obbligatorie.

Imposta sul reddito in Italia

L’ammontare delle ritenute è indicato nella Certificazione Unica(IT) che il sostituto d’imposta consegna ogni anno al lavoratore o al pensionato. Le ritenute sono chiamate “acconti” perché i redditi a cui si applicano sono soggetti a tassazione ordinaria e devono essere indicati nella dichiarazione dei redditi. Anche le ritenute d’acconto devono essere indicate nella dichiarazione e riducono il debito d’imposta complessivo del contribuente.

Se il lavoratore distaccato all’estero è fiscalmente residente in Italia, deve dichiarare in Italia anche i redditi prodotti all’estero. Se il lavoro all’estero è svolto in via esclusiva e continuativa per più di 183 giorni nell’arco di 12 mesi, il reddito del lavoratore è calcolato sulla base delle “retribuzioni convenzionali”, fissate annualmente con decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali (cfr. circolare n. 207/E del 16 novembre 2000(IT), paragrafo 1.5.7).

  Quanto guadagna un front office Manager?

Se il lavoratore non è fiscalmente residente in Italia, di solito si dichiara in Italia solo il reddito prodotto in Italia. Tuttavia, se esiste una convenzione contro le doppie imposizioni con lo Stato estero di residenza o di produzione del reddito, si devono seguire le regole previste dalla convenzione.

Ritenuta d’acconto sui servizi pubblicitari

Codice delle imposte sul reddito 1992, articoli da 3 a 178. Legge del 10.08.2001 (B.O.J.20.09.2001) con la riforma dell’imposta sul reddito delle persone fisiche. Per ulteriori dettagli sull’imposta sul reddito delle persone fisiche, si prega di fare riferimento alla pubblicazione “Tax Survey” sul sito web del Federal Public Service Finance – Belgio disponibile all’indirizzo: http://docufin.fgov.be/intersalgen/thema/publicaties/memento/memento.htm

Nel caso in cui venga fornita un’auto aziendale, il beneficio imponibile è valutato, a partire dal 1 gennaio 2012, sulla base del valore di listino, moltiplicato per una percentuale relativa all’età dell’auto, e moltiplicato per un coefficiente basato sull’emissione di anidride carbonica dell’auto. La formula per calcolare la prestazione in natura per anno è la seguente (a partire da gennaio 2012):

per le SICAV/BEVEKS di capitalizzazione che hanno investito almeno il 40% (25% a partire da dicembre 2012) in titoli di credito fruttiferi (in particolare obbligazioni, certificati del Tesoro) e che hanno un passaporto europeo, le plusvalenze ottenute attraverso il riacquisto di azioni proprie o attraverso una distribuzione parziale o totale del patrimonio sociale della SICAV/BEVEK, sono soggette all’imposta alla fonte del 21% (*) per la parte corrispondente, da un lato, agli interessi percepiti dalla SICAV/BEVEK e, dall’altro, alle plusvalenze generate dal portafoglio titoli di debito, previa detrazione delle perdite.

  Che cosa sono le note spese?

Federico Ricci

Sono Federico Ricci, scrittore nel tempo libero, appassionato di sport e nuove tecnologie.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos.
Privacidad