Come firmare per ricevuta?

Vuoi una ricevuta nella lingua dei segni

Questo documento fornisce le linee guida che regolano la ricezione delle merci acquistate dall’ufficio acquisti di York. La consegna dei prodotti/merci richiesti segna una transizione nel processo Purchase-to-Pay da un’attività di acquisto a un’attività di pagamento.    Tutti gli acquisti devono essere “ricevuti” per rilasciare il pagamento al fornitore.    Il dipartimento “ricevente” deve determinare se i prodotti o i servizi ricevuti sono accettabili e conformi ai termini e alle condizioni dell’ordine di acquisto.    L’intero processo di ricezione consiste in quanto segue:

Accettazione – Riconoscere che i prodotti e/o le merci sono conformi ai requisiti dell’ordine di acquisto in modo che il fornitore possa essere pagato.    Le spedizioni sono considerate “accettate” se il cliente (richiedente dell’articolo) ne conferma la ricezione alla contabilità fornitori e non hanno problemi di qualità o consegna. La maggior parte delle spedizioni sono considerate accettate e approvate per il pagamento dal destinatario (richiedente) con la generazione di un biglietto di ricezione (rapporto) a meno che il destinatario non contatti l’approvvigionamento o la contabilità fornitori e richieda una sospensione del pagamento.

È necessario firmare una ricevuta

L’ultimo passo nel processo di accettazione della carta è assicurarsi che il cliente firmi la ricevuta di vendita e confrontare tale firma con quella sul retro della carta.    Quando firmi la ricevuta, il cliente dovrebbe essere in piena vista, e dovresti controllare le due firme da vicino per qualsiasi incongruenza evidente nell’ortografia o nella calligrafia.

  Come stampare pagamento bancomat?

Mentre controlli le caratteristiche di sicurezza della carta, assicurati anche che la carta sia firmata. Una carta non firmata è considerata non valida e non dovrebbe essere accettata. Se un cliente ti dà una carta non firmata, devono essere prese le seguenti misure:

Alcuni clienti scrivono “See ID” o “Ask for ID” nel pannello della firma, pensando che questo sia un deterrente contro la frode o la falsificazione; cioè, se la loro firma non è sulla carta, un truffatore non sarà in grado di falsificarla. In realtà, i criminali non si prendono il tempo di fare pratica con le firme: usano le carte il più rapidamente possibile dopo un furto e prima che i conti vengano bloccati. In realtà contano sul fatto che tu non guardi il retro della carta e confronti le firme – possono anche avere accesso a un’identificazione contraffatta con una firma di loro pugno.

Come scrivere una ricevuta

“Le reti di carte di credito sono finalmente pronte a concedere ciò che è stato ovvio per gli acquirenti e i commercianti per anni: Le firme non sono un modo utile per provare l’identità di qualcuno”, ha annunciato il New York Times, citando un lungo aneddoto su un uomo che, per anni, ha “firmato” le sue ricevute con “uno scarabocchio di un cane che scodinzola”. Non gli ha causato problemi.

Quando quattro delle più grandi reti – American Express, Discover, Mastercard e Visa – hanno annunciato che avrebbero smesso di richiedere le firme, è stato sia un riconoscimento della realtà che una dichiarazione di progresso. Le firme non prevengono effettivamente le frodi; ora abbiamo tecnologie migliori che lo fanno.

  Come arriva lo stipendio?

Eppure mi viene ancora chiesto di firmare costantemente. Ho firmato per gocce per la tosse non medicate. Ho firmato per una zuppa da asporto. Ho firmato per gli ingredienti per fare la mia zuppa. Allora perché, se siamo tutti d’accordo che firmare non conferma con successo la mia identità, continuo a firmare tutto il tempo?

La storia della moderna carta di credito risale al 1920. La storia della firma come mezzo di convalida di un contratto, però – e cos’è una ricevuta se non un contratto in miniatura? – risale a molto più lontano. Come ha spiegato a Planet Money lo studioso talmudico Rabbi Pinchas Allouche, il Talmud specifica esplicitamente che la firma è necessaria per legittimare un contratto.

Come firmare una ricevuta al ristorante

Capire le regole intorno a quando si fa (e non) bisogno di firmare una ricevutaL’atto di firmare la ricevuta è quasi obsoleto, ma servono ancora uno scopo in alcuni luoghi – soprattutto quando si tratta di suggerimenti

Quella penna legata al bancone del tuo locale d’asporto preferito probabilmente non ti sembra troppo sexy in questo momento. Chissà quante persone l’hanno toccata? Quando è stata disinfettata l’ultima volta? Hai davvero bisogno di firmare la ricevuta?

Nella maggior parte delle situazioni, non è necessario firmare la ricevuta perché la carta di credito venga elaborata. Sebbene sia tecnicamente una misura contro le frodi che lavora a tuo vantaggio, la tecnologia delle carte di credito è avanzata al punto che la firma è essenzialmente inutile. Grandi rivenditori come Target e Walmart hanno smesso di richiederla anni fa, e nessuna grande carta di credito la richiede da parte loro.

  Dove trovo il bollettino pagoPA?

In passato, la tua firma era intesa come una sorta di garanzia che tu sei il legittimo proprietario della tua carta di credito, e che approvi gli acquisti fatti con essa – fondamentalmente, un pezzo aggiunto di prova che lo scambio ha avuto luogo. Ma non è certo la forma più avanzata di sicurezza, ed è per questo che viene gradualmente eliminata. Alcuni posti, come le gioiellerie, scelgono di tenere le firme, e sono autorizzati a farlo. Non sei obbligato a firmare, ma non sono nemmeno obbligati a venderti qualcosa.

Federico Ricci

Sono Federico Ricci, scrittore nel tempo libero, appassionato di sport e nuove tecnologie.

Esta web utiliza cookies propias para su correcto funcionamiento. Al hacer clic en el botón Aceptar, acepta el uso de estas tecnologías y el procesamiento de tus datos para estos propósitos.
Privacidad